Sulutumana

Album

Questo brano fa parte degli album:

Di pace e di pane

E ci ritorno appena posso a quelle mattine
Ricordo come fosse adesso i grilli e le rane
Il tuo sorriso illuminava il sole, com’eri felice!

Sapevi di benzina e pane, di moto e di forno
E mi cantavi una canzone diversa ogni giorno
Avevi labbra chiuse per pregare e il cuore ubriaco

E’ bello avere piedi nudi e un viaggio da fare
Ed una casa e un nome da lasciarsi alle spalle
La barba quasi bionda sotto il sole e un tetto di stelle

Moreno attraversava il ponte e l’hanno colpito
Mio Dio… mio Dio… mio Dio… perché lo hai abbandonato?
Aveva due pallottole nel cuore e gli occhi nel vuoto

E’ bello avere piedi nudi e un viaggio da fare
Ed una casa e un nome da lasciarsi alle spalle
La barba quasi bionda sotto il sole…

E’ bello avere piedi nudi e un viaggio da fare
Ed una casa e un nome da lasciarsi alle spalle
La barba quasi bionda sotto il sole e un tetto di stelle

Moreno attraversava il ponte, andava per guerre
Andava ad incontrare gente, camminare terre
Moreno mi ha lasciato una canzone di pace e di pane