Sulutumana

Album

Questo brano fa parte degli album:

Dove non si muore mai

Un giovane ragazzo un giorno ha salutato
mamma papà e fratelli e poi si è incamminato
cammina giorni e mesi tra vulcani e ghiacciai
in cerca del paese dove non si muore mai

cammina giorni e mesi tra vulcani e ghiacciai
in cerca del paese dove non si muore mai

Un vecchio con la barba che gli arrivava al petto
gli disse: – Ho da proporti un gran bel lavoretto:
i sassi di quel monte aiutami a spostare
così per cento anni sei certo di campare –

– Cent’anni sono pochi, vecchio mio tu lo sai
io cerco quel paese dove non si muore mai –

Un vecchio con la barba fin giù sull’ombelico
gli disse: – Ho un bel lavoro per te, mio caro amico
aiutami a tagliare le piante di quel bosco
e per duecento anni vivrai sereno e fresco –

– Duecento sono pochi, vecchio mio tu lo sai
io cerco quel paese dove non si muore mai –

Un vecchio con la barba lunga fino ai ginocchi
gli disse: – giovanotto che nell’acqua ti specchi
prendi il cucchiaio d’oro, vieni a svuotare il mare
che per trecento anni qui c’è da lavorare –

– Trecento sono pochi, vecchio mio tu lo sai
io cerco quel paese dove non si muore mai –

Un vecchio con la barba che gli arrivava ai piedi
gli disse: – Benvenuto nel posto che cercavi –
Si aprirono i cancelli, calarono giù il ponte
E’ questa la mia meta, son giunto finalmente!

Ho tanto camminato, vecchio mio tu lo sai
ed eccomi al paese dove non si muore mai –

E passano i secondi, i minuti, le ore
i mesi, gli anni, i secoli e il giovane mai muore
gli prende all’improvviso una strana malattia
qualcosa bussa al cuore, si chiama nostalgia

– Ho camminato tanto, vecchio mio tu lo sai
ed eccomi al paese dove non si muore mai –

Ma dammi il tuo cavallo, per un giorno soltanto
che voglio rivedere anche solo un momento
gli amici e la famiglia, la casa che ho lasciato
tutte le cose belle che un giorno ho abbandonato

– Hai camminato tanto, molti secoli fa
di quello che tu cerchi più niente ci sarà –

su prenditi il cavallo, fa’ pure come vuoi
però dalla sua groppa tu non smontare mai
se vuoi salva la vita, se vuoi l’eternità
devi restare in sella e niente ti accadrà

– Hai camminato tanto, cercando inutilmente
di quello che hai lasciato non è rimasto niente –

aiutami ragazzo, gli dice una vecchina
lui scende da cavallo e verso lei si china
ho consumato scarpe, son più di mille paia
per incontrarti in fondo a questa notte buia

– Hai camminato tanto, ragazzo ora lo sai
non esiste il paese dove non si muore mai –