Sulutumana

Il mio tempo migliore

Di terrore e miracolo

Mi parlò lo sciamano

Di terrore e miracolo

Di essere uomo

 

Rombano nuovi fiammanti

Rottami di domani

Arrancano pieni

Vagoni pendolari

Cimeli di treni

Che portano al lavoro

Per poco denaro

E tanta rabbia

 

Di terrore e miracolo

Mi parlò lo sciamano

Di terrore e miracolo

Di essere uomo

 

Topi metropolitani

Alieni transumani

Vestiti con gusto

Si iniettano veleni

La vittima il mostro

La vergine la troia

Il prete il ministro

Delirio e noia

 

Le stelle stanno a guardare

Ubriachi barcollare

Vampiri nel cesso

Pippare eiaculare

Barboni morire

Insegne illuminare

Il fondo d’abisso

Dell’universo

 

Di terrore e miracolo

Mi parlò lo sciamano

Di terrore e miracolo

Di essere uomo

 

Si alza una specie di sole

Sopra la tangenziale

E tutto d’un tratto

Vivere non fa’ male

E sento che è questo

Il mio tempo migliore

Non c’è apocalisse

All’orizzonte

 

Sono di sputo e di terra

Di stupide paure

Di sangue e di guerra

Miracolo e terrore

Ma sento che è questo

Il mio tempo migliore

Non c’è apocalisse

All’orizzonte

 

E sento che è questo

Il mio tempo migliore

 

Di terrore e miracolo

 

Il mio tempo migliore

 

Di terrore e miracolo