Sulutumana

Album

Questo brano fa parte degli album:

La scopa della strega

 

Batte la strada fitta pioggia goccia a goccia
Un nuovo segno un’altra traccia sulla faccia
Domani è un fiore che sboccia nella roccia
Domani è un frutto maturo nella buccia.
Mastro orologio ha intarsiato un’altra ruga
Beata estate sole scalda vento asciuga
La terra tace e ascolta Dio che prega
Coda di luce è la scopa della strega
E poco a poco sarai le tue parole
Voce d’estate canterai il tuo temporale
Sarai fiorire di vocali sulle aiuole
Sarai granello sarai sabbia sarai sale.
La lama sfiora il collo
E il collo non si sposta
Sopra le spalle ci dev’essere una testa
Vivere è uccidersi ma senza farlo apposta
Il tempo sibila e schiocca la sua frusta.
Battito a battito sarai passo su passo
E sarai cellula a cellula te stesso
E prima o poi o precisamente adesso
Un muro altissimo sarai sasso su sasso.
Mano sinistra sarai mappa del destino
Sarai ginocchi sbucciati di bambino
E sarai fronte larga specchio del cammino
Sarai l’amante addormentato lì vicino.
Batte la strada fitta pioggia goccia a goccia
Un’altra traccia un nuovo segno sulla faccia
La terra tace e ascolta Dio che prega
Coda di luce è la scopa della strega.
E poco a poco sarai le tue parole
Voce d’estate canterai il tuo temporale
Sarai fiorire di vocali sulle aiuole
Sarai granello sarai sabbia sarai sale.