Sulutumana

Album

Questo brano fa parte degli album:

Mia cara Ines

Mia cara Ines come sei abbronzata,
vorrei parlarti ma non mi so decidere
mi guardi seria senza mai sorridere
sarebbe bello fare un viaggio insieme

Guida tu – Ines – spiegami un po’ come,
come vive una stella nel blu?
Ha freddo, dici, poi non parli più.
Sprofondi gli occhi oltre la ringhiera,
dipingi un altro sfondo, un altro mondo
ciascuno e’ fatto alla sua maniera
ricordi Ines quando ti ho baciata
davanti a quei simpatici olandesi?
E piano piano la vita è diventata
chiodi e ricordi appesi.

Mia cara Ines, con te io non posso mentire
ed è per questo che ho sempre quasi niente da dire.
Mia cara Ines, con te ho visto i pesci volare,
correre insieme con te nel profondo del mare.

Sei stanca ormai
tra poco dormirai
tra poco sognerai chissà
cosa sarà tra poco.
Ora la notte batte al vetro opaco
il buio sale su per la finestra,
il buio scende su tappeti d’orchestra
che fanno luce e colore di fuoco.

Conosco il mondo dai tuoi dipinti,
dalla tua bocca, dai suoi racconti
e l’universo l’ho visto celarsi
dietro la seta di un abito nero.
Vengo da uomo, vengo da ubriaco
e da ubriaco uno è più sincero
si dice sempre così, Ines, non e’ vero?

Mia cara Ines, con te io non posso mentire
ed è per questo che ho sempre quasi niente da dire.
Mia cara Ines, con te ho visto i pesci volare,
correre insieme con te nel profondo del mare.